Tematica Animali preistorici


Tsintaosaurus spinorhinus Young, 1958

Da: www.ru.wikipedia.org.

Phylum: Chordata Haeckel, 1874

Subphylum: Vertebrata Cuvier, 1812

Classe: Reptilia Laurenti, 1768

Ordine: Ornithischia Seeley, 1888

Famiglia: Hadrosauridae Cope, 1869

Genere: Tsintaosaurus Young, 1958

 


Descrizione: Negli anni Cinquanta, nella provincia di Shandong, in Cina, furono ritrovati diversi scheletri di tsintaosauro, ma la ricostruzione fu resa difficile dal cattivo stato di conservazione delle ossa. Quando arrivò il momento di ricomporre il cranio del tsintaosauro, gli esperti vi posero in cima un unico aculeo simile a un corno, proprio come quello del mitologico unicorno. Ma si stavano sbagliando. Recenti studi sulle ossa hanno dimostrato che in realtà l'aculeo osseo a forma di corno non sporgeva dal muso del dinosauro ma era disposto orizzontalmente alla sua sommità. Questa nuova scoperta significa che le immagini del tsintaosauro riportate da molti libri non sono corrette. Nonostante non sia mai stata ritrovata una cresta vera e propria, gli scienziati sono certi che il tsintaosauro ne avesse una, poiché ne hanno riscontrato segno nella parte superiore del cranio. Probabilmente era simile a quella del Saurolophus, l'unico dinosauro fornito di cresta ritrovato in Cina. Nell'estremità superiore della testa, il Saurolophus era provvisto di uno spuntone piuttosto lungo rivolto all'indietro. Lo tsintaosauro, come gli altri adrosauri, probabilmente emetteva suoni caratteristici con i quali avvertiva il branco dell'approssimarsi di un predatore. Sopra il muso, alla base della cresta, aveva un lembo di pelle che si gonfiava d'aria come il muso dell'attuale elefante marino. Probabilmente era un dinosauro socievole. Le impronte fossili scoperte nel Montana, negli Stati Uniti, provano che alcuni adrosauri si spostavano in branchi. Formavano colonie di nidi dove accudivano i loro piccoli in relativa sicurezza. Il tsintaosauro pare sia stato un buon genitore che prestava cure parentali finché i piccoli erano in grado di lasciare il nido. Quando mangiavano, i vegetariani come lo tsintaosauro erano in costante pericolo; per sopravvivere contavano quindi sulla vista e sull'udito, ben sviluppati. Messi in guardia dal manifestarsi di qualche segnale di pericolo, questi dinosauri cercavano di rifugiarsi a nuoto in acque profonde, lasciandosi alle spalle il predatore, che si arenava nei fondali bassi.

Diffusione: Vissuto 70 milioni di anni fa nel Cretaceo in Cina.

Bibliografia: –C.-C. Young, The dinosaurian remains of Laiyang, Shantung, in Palaeontologia Sinica, New Series C, vol. 42, n. 16, Whole Number, 1958, pp. 1-138.
–B. Creisler, Dinosauria Translation and Pronunciation Guide T, in DOL Dinosaur Omnipedia, 2002. URL consultato il 24 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 31 dicembre 2005).
–Gregory S. Paul, The Prince Field Guide to Dinosaurs, United States, Princeton University Press, 2010, pp. 308, ISBN 978-0-691-13720-9.
–E. Buffetaut e H. Tong, Tsintaosaurus spinorhinus Young and Tanius sinensis Wiman: a preliminary comparative study of two hadrosaurs (Dinosauria) from the Upper Cretaceous of China, 2, vol. 317, C.R. Academy of Science Paris, 1993, pp. 1255-1261.
–A. Prieto-Márquez e J. R. Wagner, The ‘Unicorn’ Dinosaur That Wasn’t: A New Reconstruction of the Crest of Tsintaosaurus and the Early Evolution of the Lambeosaurine Crest and Rostrum, in PLOS ONE, vol. 8, n. 11, 2013, p. e82268.
–A. Prieto-Márquez e J. R. Wagner, Pararhabdodon isonensis and Tsintaosaurus spinorhinus: a new clade of lambeosaurine hadrosaurids from Eurasia, in Cretaceous Research, online preprint, 2009, pp. 1238-1246.
–A. Prieto-Marquez, F. M. D. Vecchia, R. Gaete e A. Galobart, Diversity, relationships, and biogeography of the Lambeosaurine dinosaurs from the European archipelago, with description of the new aralosaurin Canardia garonnensis, in PLOS ONE, vol. 8, n. 7, 2013, p. e69835.
–ZiKui Zhao, ShuKang Zhang, Qiang Wang e XiaoLin Wang, Dinosaur diversity during the transition between the middle and late parts of the Late Cretaceous in eastern Shandong Province, China: Evidence from dinosaur eggshells, in Chinese Science Bulletin, vol. 58, n. 36, 2013, pp. 4663-4669.


Data: 28/03/1994

Emissione: Dinosauri

Stato: Mali

Data: 01/01/1995

Emissione: Animali preistorici

Stato: Western Sahara


Data: 15/07/1995

Emissione: Animali preistorici

Stato: Uganda

Nota: Serie emessa in foglietto

Data: 06/03/1996

Emissione: Animali preistorici

Stato: Vietnam Republic


Data: 01/01/1997

Emissione: Animali preistorici

Stato: Somalia

Data: 28/05/2001

Emissione: Animali preistorici

Stato: Central African Republic


Data: 01/12/2016

Emissione: Dinosauri

Stato: Solomon Islands

Nota: Emesso in foglio di 36 v. diversi

Data: 19/05/2017

Emissione: Dinosauri cinesi

Stato: China (P.R.C.)