Tematica Animali preistorici


Styxosaurus snowii Williston, 1890

Ill.: Nobu Tamura
(Da: en.wikipedia.org)

Phylum: Chordata Haeckel, 1874

Subphylum: Vertebrata Cuvier, 1812

Classe: Reptilia Laurenti, 1768

Ordine: Plesiosauria de Blainville, 1835

Famiglia: Elasmosauridae Cope, 1869

Genere: Styxosaurus Welles, 1943

 


Descrizione: Questo animale era un grande rappresentante dei plesiosauri, rettili marini dal collo lungo. Lo styxosauro, in particolare, era fornito di un collo di dimensioni eccezionali: composto da oltre sessanta vertebre cervicali, esso era lungo almeno la metà dell'intero corpo dell'animale, che misurava in totale circa 12 metri di lunghezza. Il cranio era piccolo e piatto, dotato di numerosi denti lunghi e aguzzi, strutturati in modo tale da essere più utili nel trattenere prede piuttosto che lacerarle. Nella cavità gastrica di un esemplare di styxosauro, originariamente descritto come Alzadasaurus pembertoni, sono stati ritrovati circa 250 gastroliti, o “pietre del ventre”. Di solito queste pietre vengono inghiottite dagli animali marini e utilizzati come zavorra, ad esempio nei coccodrilli. Tuttavia, i gastroliti ritrovati nell'esemplare di Styxosaurus (e in altri elasmosauri) erano molto piccoli, e virtualmente inutili (si stima che pesassero meno dell'1% dell'animale in vita). È possibile, quindi, che gli elasmosauri utilizzassero i gastroliti per triturare il cibo inghiottito in precedenza, come facevano i dinosauri sauropodi.

Diffusione: Rettile marino estinto, appartenente ai plesiosauri. Visse nel Cretaceo superiore (Santoniano – Campaniano, 80-75 milioni di anni fa). I suoi resti sono stati ritrovati in Nordamerica.


Data: 15/06/2015

Emissione: Animali preistorici acquatici

Stato: Togo

Nota: Presente nel foglietto