Tematica Animali preistorici


Psittacosaurus sibiricus Leshchinskiy et al., 2000

Ill.: Vinther et al.
(Da: it.wikipedia.org)

Phylum: Chordata Haeckel, 1874

Subphylum: Vertebrata Cuvier, 1812

Classe: Reptilia Laurenti, 1768

Ordine: Ornithischia Seeley, 1888

Famiglia: Psittacosauridae Osborn, 1923

Genere: Psittacosaurus Osborn, 1923

 


Specie e sottospecie:
Psittacosaurus mongoliensis Osborn, 1923 -
Psittacosaurus sinensis Young, 1958 -
Psittacosaurus meileyingensis Paul et al., 1988 -
Psittacosaurus xinjiangensis Paul & Zhao, 1988 - ?
Psittacosaurus sattayaraki Buffetaut & Suteethorn, 1992 -
Psittacosaurus neimongoliensis Russel & Zhao, 1996 -
Psittacosaurus ordosensis Russell & Zhao, 1996 -
Psittacosaurus mazongshanensis Xu, 1997 -
Psittacosaurus sibiricus Leshchinskiy et al., 2000 -
Psittacosaurus lujiatunensis Zhou et al., 2006 -
Psittacosaurus gobiensis Sereno, Zhou e Lin, 2010 -
Psittacosaurus amitabha.

Descrizione: È la più grande specie conosciuta di Psittacosaurus. Il cranio dell'esemplare tipo è lungo 20,7 cm e il femore è di 22,3 cm di lunghezza. La specie si distingue anche per il piccolo collare osseo intorno al collo, che è più lungo di qualsiasi altra specie, a 15-18% della lunghezza del cranio. Una caratteristica molto suggestiva di P. sibiricus è il numero di "corna" attorno agli occhi, con tre punti di rilievo su ogni post orbitale e uno davanti a ciascun occhio, sulle ossa palpebrali. Le corna simili a quelle trovate sul post orbitale di P. sinensis non sono così pronunciate ma possono essere omologhe. Il jugale ha "corni" estremamente prominenti e potevano contattare anche la premascella, entrambe caratteristiche che si vedono anche nella eventuale correlazione di P. sinensis. C'è una flangia sul dentario della mascella inferiore, simile a quella di P. mongoliensis, P. meileyingensis e P. sattayaraki. Si può, inoltre, distinguere dalle altre specie di Psittacosaurus da una combinazione di 32 caratteristiche anatomiche, di cui sei che sono uniche per la specie. La maggior parte di questi sono i dettagli del cranio, ma una caratteristica insolita è la presenza di 23 vertebre tra il cranio e il bacino, a differenza delle 21 o 22 delle altre specie conosciute per le vertebre. In età adulta questi animali erano bipedi obbligati e il loro cranio era adornato di spuntoni ossei e da un becco robusto e ricurvo. Una peculiarità di alcune specie era la presenza di strutture filiformi simili a piume allungate, simili a quelle ritrovate in Tianyulong, in prossimità della coda e su parte del dorso. Vista la proporzione del cervello rispetto al corpo dell'animale, lo Psittacosaurus doveva avere dei comportamenti complessi, molto probabilmente si trattava di un animale attivo sia di giorno sia di notte e possedeva un senso della vista e dell'olfatto molto sviluppato. Nonostante l'aspetto lo Psittacosaurus è uno dei più antichi ceratopsidi, animali come il ben famoso Triceratops, di cui lo Psittacosaurus era un parente più prossimo, rispetto a Yinlong. Questo animale condivide la famiglia tassonomica con l'Hongshanosaurus, (probabile sinonimo di Psittacosaurus), insieme al quale è uno dei primi ceratopsidi ad essersi evoluto, e da cui si sono evolute forme più complesse. Animali simili sono stati ritrovati per la maggior parte in Asia, con l'eccezione di Aquilops ritrovato in Nord America. La specie P. lujiatunensis risulterebbe la più antica da cui si sarebbero evolute tutte le altre specie. Con più di 400 esemplari fossili ritrovati, tra cui innumerevoli scheletri completi, lo Psittacosaurus è uno dei generi di dinosauri meglio noti ai paleontologi. I fossili ritrovati appartengono a tutte le classi di età dell'animale, dalla fase di schiusa agli esemplari adulti, ciò ha permesso ai paleontologi di studiare la crescita, lo sviluppo e la biologia dell'animale. L'abbondanza di fossili di questo animale ne ha fatto uno dei fossili più famosi e apprezzati dell'Asia.

Diffusione: È un genere estinto di dinosauro ceratopside, vissuto nei primi del Cretaceo circa tra i 123,2 e i 100 milioni di anni, in quella che oggi è l'odierna Asia. Si tratta di uno dei dinosauri più noti e meglio conosciuti dai paleontologi grazie all'eccezionale quantità di resti fossili, i quali hanno permesso a quest'ultimi di classificare ben 11 specie diverse, facendone uno dei generi più ricchi al mondo, con fossili provenienti da Mongolia, Siberia, Cina e forse anche dalla Thailandia.


Data: 25/08/2014

Emissione: Dinosauri

Stato: Solomon Islands

Nota: Presente nel foglietto