Tematica Animali preistorici


Protohydrochoerus perturbidus

Ill.: Ghedoghedo.

Phylum: Chordata Haeckel, 1874

Subphylum: Vertebrata Cuvier, 1812

Classe: Mammalia Linnaeus, 1758

Ordine: Rodentia Bowdich, 1821

Famiglia: Hydrochoeridae Gray J.E., 1825

Genere: Protohydrochoerus Rovereto, 1914

 


Descrizione: Di taglia simile a quella di un odierno tapiro asiatico (Tapirus indicus), questo grande roditore era uno stretto parente dei capibara. Il suo cranio, lungo il doppio di quello del capibara, possedeva un muso allungato e stretto e raggiungeva i 50 centimetri. Il femore e l’omero erano proporzionalmente molto simili a quelli della forma attuale, mentre radio, tibia, perone e altre ossa delle zampe erano molto più sviluppate; per questa ragione si ritiene che il protoidrochero fosse un animale corridore dalle zampe allungate, al contrario del capibara. La dentatura è simile a quella degli altri roditori, con incisivi molto sviluppati e una serie di molari dotati di lamina. La sua alimentazione doveva includere piante che crescevano nelle immediate vicinanze delle zone paludose, anche se alcuni paleontologi ritengono che il protoidrochero non fosse un animale anfibio. Altri stretti parenti del capibara includono Neochoerus, vissuto nel Pleistocene.

Diffusione: Roditore estinto, vissuto nel Pliocene (4-2,5 milioni di anni fa). I suoi resti sono stati ritrovati in Sudamerica.


Data: 06/11/1990

Emissione: La natura nel Cenozoico

Stato: Guyana

Nota: Emesso in un foglietto di 20 v. diversi

Data: 03/06/1991

Emissione: Fauna specie estinte

Stato: Turks and Caicos Islands