Tematica Animali preistorici


Afrovenator abakensis Sereno et al., 1994

Ill.: Mariana Ruiz Villarreal.

Phylum: Chordata Haeckel, 1874

Subphylum: Vertebrata Cuvier, 1812

Classe: Reptilia Laurenti, 1768

Ordine: Saurischia Seeley, 1887

Famiglia: Megalosauridae Huxley, 1869

Genere: Afrovenator Paul C. Sereno et al., 1994

 


Descrizione: Conosciuto grazie a uno scheletro quasi completo, comprendente gran parte del cranio (tranne la mandibola), parti della colonna vertebrale, zampe anteriori, pelvi e zampe posteriori. Il cranio era piuttosto allungato, dotato di creste anteorbitali e fauci con denti seghettati. Le zampe anteriori erano armate di forti artigli, e la coda possente controbilanciava il resto del corpo. Apparteneva al gruppo dei tetanuri, dinosauri carnivori che presentavano vertebre del bacino fuse insieme. Questa caratteristica rendeva la loro coda particolarmente rigida e non affusolata come nei precedenti ceratosauri. I parenti dell'afrovenator vanno ricercati in teropodi appartenenti ai megalosauroidi. In particolare, affinità sono state proposte con gli eustreptospondilidi, carnivori dalla costituzione leggera ben noti in Europa. I resti di Afrovenator sono stati scoperti nella formazione Tiourarén, nel dipartimento di Agadez nel Niger. Questa formazione, originariamente, era ritenuta risalire al Cretaceo inferiore, circa 135 milioni di anni fa, e Afrovenator venne considerato una sorta di "fossile vivente" della sua epoca, poiché i suoi parenti più stretti risalivano al Giurassico, almeno 30 milioni di anni prima. Successivamente, una reinterpretazione dei sedimenti ha condotto gli studiosi a datarla tra il Batoniano e l'Oxfordiano (fine del Giurassico medio), circa 160 milioni di anni fa. Afrovenator era un predatore lungo circa 9 metri. Probabilmente attaccava in gruppo grandi sauropodi. Sono state trovate tracce dei suoi denti lunghi ben 5 cm nel sauropode africano Jobaria, un altro dinosauro dalle caratteristiche particolarmente primitive.

Diffusione: Vissuto in Niger nel Giurassico medio (circa 160 milioni di anni fa).

Bibliografia: –Allain, R. (2002). "Discovery of megalosaur (Dinosauria, Theropoda) in the middle Bathonian of Normandy (France) and its implications for the phylogeny of basal Tetanurae". Journal of Vertebrate Paleontology 22(3): 548-563.
–Carrano, M.T., Sampson, S.D. & Forster, C.F. (2002). "The osteology of Masiakasaurus knopfleri, a small abelisauroid (Dinosauria: Theropoda) from the Late Cretaceous of Madagascar". Journal of Vertebrate Paleontology 22(3): 510-534.
–Holtz, T.R., Molnar, R.E., Currie, P.J. (2004). "Basal Tetanurae". In: Weishampel, D.B., Dodson, P., & Osmolska, H. (eds.). The Dinosauria (2nd edition). Berkeley: University of California Press. pp. 71-110.
–Rauhut, O.W.M. (2003). The Interrelationships and Evolution of Basal Theropod Dinosaurs. Special Papers in Palaeontology 69. London: The Palaeontological Association. pp. 1-215.


Data: 15/05/1995

Emissione: Dinosauri

Stato: Antigua and Barbuda

Data: 17/06/2002

Emissione: Animali preistorici

Stato: Mozambique


Data: 25/02/2005

Emissione: Dinosauri

Stato: Papua New Guinea

Data: 06/11/2006

Emissione: Gli scout e dinosauri

Stato: Guinea


Data: 05/08/2008

Emissione: Animali preistorici e minerali

Stato: Guinea-Bissau

Data: 02/11/2009

Emissione: Dinosauri in stampa tridimensionale

Stato: South Africa


Data: 02/11/2009

Emissione: Dinosauri in stampa tridimensionale

Stato: South Africa

Data: 25/05/2012

Emissione: Charles Darwin (1809-1882)

Stato: Guinea-Bissau


Data: 15/04/2013

Emissione: Animali preistorici del Niger

Stato: Niger

Nota: Emesso in un foglietto di 4 v. diversi

Data: 10/03/2014

Emissione: Dinosauri africani

Stato: Ivory Coast


Data: 23/05/2016

Emissione: Fauna e flora nel mondo - Dinosauri

Stato: Maldives

Data: 05/12/2016

Emissione: Dinosauri

Stato: Niger